Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

Per il quarto anno consecutivo la Scuola Media "C.Botta" di S.Giorgio C.se è riuscita ad accedere a due delle 16 linee progettuali che i 4 enti sostenitori (Fondazione CR Biella, Fondazione CR Vercelli, Fondazione Bonino Pulejo di Messina e Regione Autonoma Valle d’Aosta) da dodici anni a questa parte propongono agli studenti degli istituti secondari di I e II grado del Piemonte e della Valle d'Aosta e anche alla Sicilia.
Il progetto viene presentato ogni anno tramite un road show che tocca tutte le province del Piemonte e della Valle d'Aosta e che ha lo scopo di illustrare in dettaglio tutte le linee proposte. Il road show di presentazione si tiene ogni anno tra fine settembre e inizio ottobre e la partecipazione dei docenti ad almeno uno degli incontri del road show è necessaria per potere poi iscrivere le proprie classi al progetto.
L'obiettivo del Progetto Diderot è quello di potenziare la didattica di base offerta dalle scuole diffondendo i valori fondanti la società civile e si articola in laboratori la cui partecipazione è gratuita.

Nell’ambito dell'Ampliamento dell'Offerta Formativa rientra il Progetto Diderot con la linea progettuale:

  • Luce, Acqua, Vita: alla scoperta di nuovi mondi nella galassia. Esso coinvolgerà, nell'intervento in aula, le classi terze , avvicinando gli studenti alle scienze dure come l'astronomia.
  • Rinnova...mente: tra codici e numeri! Esso coinvolgerà, nell'intervento in aula, le classi seconde. Obiettivi del percorso saranno: fornire agli alunni spunti concreti di applicazione del calcolo nella vita di tutti i giorni; sviluppare motivazione nello studio didattico della matematica; migliorare la capacità di "problem solving" attraverso il metodo didattico Singapore Math; stimolare nuovi metodi di apprendimento mediante l’integrazione delle tecnologie informatiche nella didattica.
    Sviluppare “occhi matematici” consente agli alunni di riconoscere le differenti operazioni matematiche che applicano ogni giorno, imparando un aspetto concreto della materia che può aiutare nell’apprendimento della didattica tradizionale. Gli studenti hanno la possibilità di confrontarsi con attività creative ed esperienziali di natura investigativa per imparare a conoscere l’emozione della matematica e sperimentare concretamente i suoi metodi e strumenti nella vita di tutti i giorni.


La Referente del progetto
prof.ssa Fiorella Perrone